Come risolvere il blocco del blogger…con la SPIAGGIA!

15 Flares Twitter 9 Facebook 6 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 Buffer 0 15 Flares ×

Anni fa scrissi un racconto dal titolo “ACS – Associazione Crisi dello Scrittore”: parlava del temutissimo blocco da pagina bianca, che io stessa ho più volte provato, e avevo immaginato l’esistenza di una terapia di gruppo dove poter combattere la propria crisi insieme ad altri aspiranti scrittori.

Sono passati diversi anni da allora, nel frattempo ho aperto un blog e oltre a quell’ACS, sarebbe oggi utile un’altra terapia: l’ACB, Associazione Crisi del Blogger.

Eh sì, la sindrome da pagina bianca non colpisce solo i narratori, ma chiunque lavori con le parole e le storie. E quindi anche i blogger.

Non ti sto dicendo niente di nuovo, vero? Anche tu, forse, hai provato quella stessa sensazione di smarrimento davanti allo schermo, quando testa e dita si fanno improvvisamente pesanti.

E tutto questo non può che essere ancora più vero adesso: agosto alle porte, aria di vacanze e l’unica luce che vorresti puntata sul viso non è certamente quella di un monitor.

Allora mi sono messa a pensare: come parlare del blocco dello scrittore adesso, in una caldissima mattinata di luglio? Ma certo! Con la spiaggia!

accessories-84528_640

Aspetta, aspetta…mica ti sei già messo gli infradito ai piedi e il telo mare sotto il braccio?

Sto parlando della formula SPIAGGIA…ma ti prometto che basteranno pochi minuti e poi potrai iniziare a cospargerti di crema abbronzante! 😉

S di…SPOSTATI

Non nel senso di toglierti di mezzo, ovviamente.

Spostati dalla tua scrivania, cambia stanza (a volte può bastare anche questo), esci di casa o dall’ufficio, leggi qualcosa possibilmente lontano dal tuo settore, ascolta quella musica che ti piace tanto…insomma, sposta il tuo corpo ma soprattutto la tua mente da ciò che stai facendo.

blogging-336376_640

Hai presente quello che succede quando perdi le chiavi della macchina (a me capita regolarmente)? Più ci pensi, più non le troverai mai.

Ecco, un’idea è come una chiave che si nasconde negli angoli più infrattati della casa o della tua borsa e se la vuoi davvero ritrovare, non devi pensarci ossessivamente.

In fondo anche per la creatività può valere il rasoio di Occam: la soluzione migliore, spesso, è quella più semplice e in questo caso è proprio staccare la mente.

P di…PARTECIPA

Il web è condivisione di idee e allora…cosa aspetti a buttarti?

Sii attivo sui social, partecipa alle discussioni, commenta i blog degli altri…hai idea di quanti post abbiano preso vita proprio dalle conversazioni in rete?
Tanti, tantissimi.

Non dimentichiamoci, però, che la vita è (soprattutto) off-line e quindi partecipa ai moltissimi eventi che vengono organizzati, incontra di persona i tuoi contatti online, abbatti i confini degli avatar.


Le connessioni online sono semplici da costruire, ma le vere relazioni si alimentano di sorrisi reali e di mani che si stringono.

I di…IMMAGINI

Parliamo tanto di visual legato al blogging e ai social, ma se lo sfruttassimo anche in questi momenti di sconforto creativo?

In fondo ci ripetiamo sempre che un’immagine parla più di 1000 parole e allora cogliamo la sua forza evocativa, ascoltiamo quello che vuole comunicarci e lasciamoci ispirare.

Questo è un consiglio che troverete scritto in molti post dedicati al blocco dello scrittore e ritengo che sia molto vero: a me è capitato un paio di volte di lasciarmi ispirare da un’immagine trovata in rete e allora provateci anche voi, scovandole su Google e sui siti di foto come Gratisography, Pixabay, PicJumbo, Unsplash, I Love Creativity.

A di…ALLENAMENTO

20 minuti di jogging al giorno e una seduta di addominali?

Beh, magari potrebbe essere un aiuto, ma essendo un’anti-sportiva per eccellenza, qui ti parlerò di un altro tipo di allenamento: quello della tua scrittura, ovviamente!

Sembra un controsenso, ma a volte per combattere la sindrome da pagina bianca devi scrivere, prendere a “schiaffi” quella pagina a colpi di inchiostro: scrivi qualsiasi cosa, quello che senti, vedi o hai vissuto durante la giornata.

pencil-17808_640

Se invece l’idea in testa c’è, ma non riesci proprio ad iniziare a scrivere, buttala giù su un foglio e inizia ad organizzare ogni parte del tuo futuro articolo, magari aiutandoti con schemi e scalette (e seguendo i buoni consigli di Chiara Lo Dico)

Infine, allenati leggendo tantissimo, sia libri del settore (dei quali potresti fare una recensione sul tuo blog) sia uno di quei romanzi che tieni sul comodino uno sopra l’altro: se la scrittura fosse un muscolo, la lettura sarebbe una meravigliosa seduta in palestra, non dimentichiamocelo mai!

G di…GUARDARE

Guardare che cosa?

Semplice: tutto! Quindi occhi ben spalancati come fa questa bimba!

little-girl-106912_640

Partiamo dal tuo blog…cosa devi guardare? Guarda i commenti che ti hanno lasciato i lettori, guarda e recupera vecchi post che puoi aggiornare ad oggi, con nuovi dati ed interpretazioni.

In rete invece cosa devi guardare? Ovviamente gli altri blogger, i loro post e conversazioni sui social, i commenti lasciati dai loro lettori, gli argomenti di tendenza, le strategie dei brand, i case studies da analizzare sul tuo blog (fail o win, quelli piacciono sempre!).

Cosa manca? Certo, il mondo off-line.

La realtà, infatti, sa offrire tutti gli stimoli di cui abbiamo bisogno…basta essere curiosi e saperla osservare dalle angolazioni più particolari, trovando associazioni con le tematiche di cui parliamo nel nostro blog.

Uno spettacolo a teatro, una scena a cui assisti per strada, una conversazione seguita in treno, l’aneddoto di un amico, un film…tutto può ispirarti: ricordi cosa ti ho detto riguardo lo storytelling? “Le storie sono ovunque, aspettano solo che tu possa portarle alla luce e dar loro vita”.

G di…GUEST POST

Colgo questa occasione per lanciare una futura novità di Web Road che partirà da Settembre: i guest post.

Perché è importante ospitare altri blogger? Perché una delle cose più belle della rete è la condivisione, creare quelle prime connessioni che possono poi dar vita a vere relazioni: sui social, infatti, è possibile conoscere molte persone di grande talento e la cosa migliore che si possa fare è conoscerle, imparare da ciò che fanno e dar loro la visibilità che meritano.

Tu sei il padrone di casa del tuo blog e non sarebbe bello spalancarne le porte per accogliere qualche ospite, come faresti anche nella realtà?

Ovviamente, oltre alla bellezza di condividere e relazionarci, c’è anche l’aspetto forse meno “romantico”, ma fondamentale per ogni blogger: se ospiti una persona apprezzata dalla tua nicchia, ti assicuri una buona visibilità…e di quella ne abbiamo sempre bisogno soprattutto quando siamo agli inizi, no?

I di…INTERVISTE

Non solo guest post: seleziona persone che siano un esempio o un punto di riferimento per la tua nicchia, blogger e specialisti che possano dare un contributo fondamentale, magari approfondendo tematiche sulle quali sei meno ferrato.

Sono tanti i blogger che dedicano ampio spazio all’incontro con altre persone e io stessa sono stata fortunata nell’essere stata accolta da Alessandro Scuratti di Comunicare sul Web proprio con un’intervista.

Un altro esempio? Uno dei più recenti ed originali è sicuramente il ciclo di Psycho-Interviste inaugurato da Francesca Ungaro sul blog di Rudy Bandiera: dateci un’occhiata!

Sia per i guest post che per le interviste, comunque, è fondamentale avere un atteggiamento sempre umile e (pro)positivo: sii aperto verso gli altri, perché sul web restare in un angolo è il primo passo verso il fallimento!

A di…ANSIA

Quella che NON devi avere.

stress

Il blogging e la scrittura in generale richiedono molto impegno e costanza, ma ricordati sempre che tutto va vissuto con leggerezza: non appesantire la tua mente con pensieri e preoccupazioni, viviti a pieno l’esperienza di blogger con passione, liberandoti di quelle zavorre legate alle dita della tua mano e che ti impediscono di muoverle agili sulla tastiera.

Fatti una passeggiata, respira a pieni polmoni, fai qualcosa di nuovo, un’esperienza diversa dal solito e se quelle parole non riescono ancora a sgorgare fuori, rilassati perché può succedere…ricordati sempre la S della formula Spiaggia!

E ora su, puoi prendere telo, racchettoni, crema e scappare verso il mare…senza dimenticarti di mettere in borsa qualche foglio e una penna: una buona idea potrebbe raggiungerti anche sotto il sole! 😉


[Sai qual è una delle cose più belle della rete? Conoscere persone di grande talento che decidono di condividerlo con te in modo speciale.

Ecco il regalo che Diego Mozzo ha voluto farmi: una delle sue straordinarie visual map dedicate proprio alla formula SPIAGGIA!
Grazie ancora Diego e un consiglio per voi: seguite tutti i suoi lavori su Google Plus! 😉 ]

blogspiaggia

Alessandra Toni

Ciao, sono Ale! Appassionata di scrittura da sempre, un giorno entro nella “rete” e me ne ne innamoro. Scrivo di web writing, social media marketing e comunicazione; amo leggere e raccontare attraverso parole ed immagini. Il mio motto? #SharingIsCaring

6 Comments

  1. Bel post e consigli molto azzeccati. Il cambiamento secondo me è il rimedio più efficace a tutti i blocchi, non soltanto quello dello scrittore: cambiamento di luogo, di modalità, di persone, di cose fatte. Esci un attimo dal tuo binario e le porte della fantasia si riaprono. Magari senza fretta, ma lo fanno!

    • Ciao Grazia,
      sono davvero felice ti sia piaciuta la mia formula SPIAGGIA, grazie! 😉

      Sono totalmente d’accordo con te: non solo quando si parla di scrittura, ma ogni volta che ci sentiamo bloccati nella vita, nel lavoro, in un rapporto, cambiare qualcosa di sè è sempre la mossa più giusta.
      Quella S di Spiaggia va applicata sempre: spostiamo il corpo e soprattutto la mente, facciamo qualcosa di diverso, incontriamo persone nuove, scopriamo, viaggiamo…uscire dai binari può essere una cosa bellissima.

      Grazie ancora…a presto! 😉

    • …e io, Francesco, ti accoglierò ogni volta con grandissimo piacere!! 🙂

      Grazie mille per le tue belle parole, sono molto felice che tu abbia apprezzato questi miei consigli!
      Anch’io ho appena scoperto il tuo blog, ti seguirò sicuramente! 😉

      A presto Francesco e grazie ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *