Chi sono

1 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 Buffer 0 1 Flares ×

Benvenuto/a grazie per aver fatto una deviazione sulla Web Road!

10533251_10204692543140202_6048203053941377796_n

Chi sono?

Sono Alessandra e nasco a Prato in una notte d’estate degli anni ’80.

Leggenda (vera) vuole che sia venuta al mondo con gli occhi spalancati. Cosa che non passò inosservata alle ostetriche che prontamente allertarono mia madre: “Vedrà che caratterino, questa figliola!”

Non si sbagliarono.

Trascorro l’infanzia tra musica, valigie, mappamondi, ma soprattutto libri.

book

La mia prima lettura, con dedica di mia madre, raccontava di un bambino che scopriva un orologio capace di portarlo avanti nel tempo. Me ne infatuai e lo rilessi decine e decine di volte.

Ancora non ne ero cosciente, ma quel piccolo libro fu una sorta di rivelazione, perché mi fece scoprire il potere delle storie. Da allora iniziai a trascorrere le giornate tra gli scaffali delle librerie di Prato e Follonica, così che dalla mia cascata di ricci biondissimi, spuntava sempre un libro diverso.

Inevitabile la mia fine: china su quaderni a righe, su una macchina da scrivere presa in prestito o su fogli protocollo in classe, per dare anch’io vita alle mie storie.

Passano gli anni, tra libri, scuola, viaggi, la musica degli anni ’70…e poi arriva l’università: due anni in una facoltà e una laurea in un’altra.

“Massì, ho 20 anni, me lo posso permettere”

13 esami di psicologia mi fecero capire che la mia strada non era quella. Mi fermo e riparto.
Mi laureo, correndo. E felice. Sì, è questa la mia strada.

La comunicazione, la scrittura, il giornalismo, le storie. Le mie amate storie.

Una strada accompagnata da una nuova passione: quella rumorosa macchina nera che occupava la mia scrivania e che ancora conoscevo appena.

Il computer.

 

Proprio come accade quando conosci un ragazzo o una ragazza, comincio a studiarmelo da lontano, guardandolo un po’ perplessa…inizialmente non lo riesco a capire, è sfuggente e soprattutto misterioso.
Eppure se ne sta sempre lì, davanti a me, sulla scrivania.

Decido, allora, di prenderlo per mano e iniziare a conoscerlo davvero…nasce così un nuovo viaggio, nascono nuove strade.

Anzi, nasce una nuova strada.

Web Road.

web road

Cos’è Web Road?

Ti sarai chiesto: “perché il tuo blog si chiama così?”

Perché la comunicazione è un viaggio continuo, ricco di nuovi posti da conoscere, di persone da incontrare, di deviazioni, fermate e ripartite, di salite e discese, di punti di ristoro dove fermarsi e svagarsi, prima di altri chilometri da macinare con maggior velocità.

Il mio blog è un viaggio per te, che ami leggere e approfondire tutto ciò che riguarda la comunicazione, il web, i social media e il web writing…e anche per te, magari lontano da questo mondo, ma che hai voglia di scoprirlo, piano piano, km dopo km, paesaggio dopo paesaggio.

A te non resta altro che metterti comodo e goderti il viaggio.

A guidare ci penso io.

…e un’ultima cosa: lasciamo sugli autobus la regola del “Non parlare al conducente”.
Sulla Web Road si parla, ci si confronta e si scambiano sorrisi, quindi raccontati e scatta una foto di questo viaggio attraverso le tue parole! 😉

Restiamo in contatto!

Ti aspetto sui principali social…

Facebook: Web Road
Twitter: Ale_Toni
Instagram: ale_toni86
LinkedIn: Alessandra Toni
Pinterest: alet86

…ma puoi contattarmi anche mandando una mail a webroad86@gmail.com oppure compilando il form che trovi qui sotto! 😉

Per conoscermi un po’ di più…

…leggi l’intervista, anzi, la chiacchierata fatta con Alessandro Scuratti di Comunicare sul Web!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *